Connect with us

Garage Band per iPad è uno spettacolo

Apple

Garage Band per iPad è uno spettacolo

Qualche giorno fa vi avevamo proposto un articolo sull’ultimo keynote evento della Apple, che aveva come piatto forte l’iPad 2. Oltre all’iPad 2 (già uscito negli USA e in uscita il 25 marzo qui in Italia), avevamo accennato anche l’uscita di programmi per questo dispositivo quali iMovie e Garage Band, nel frattempo già usciti da quasi 2 settimane. Ci soffermeremo proprio su quest’ultimo.

Garage Band è il celebre software per creare musica sviluppato da Apple stessa e integrato in tutti i Mac, che nel corso degli anni ha riscosso molti consensi: ora è arrivato anche per iPad. La più grande novità portata da Garage Band per il tablet Apple consiste negli strumenti touchscreen: sono disponibili moltissimi tipi di tastiere (pianoforti, organi, sintetizzatori…), la batteria e la chitarra (oltre all’amplificatore utilizzabile collegando la vostra chitarra all’iPad).

Questi strumenti sono stati realizzati per essere estremamente facili da usare, ma includono anche moltissime funzioni più o meno avanzate, citiamo per esempio il pedale di risonanza del pianoforte. Il sofisticato accelerometro del device Apple riconosce la forza che il dito imprime nello schermo, facendo suonare lo strumento più o meno forte.

Una grande novità sono anche gli smart instruments, gli strumenti musicali che, semplificati e parzialmente automatizzati, possono essere suonati da tutti, anche da chi non ha mai suonato uno strumento in vita sua, in modo da garantire un divertimento facile.

Garage Band può registrare e dunque modificare e mixare quanto composto, mettendolo assieme alle tracce degli altri strumenti disponibili, andando a creare una canzone completa, che può essere facilmente mandata via email agli amici oppure esportata su iTunes.

Insomma, Garage Band rappresenta una applicazione che sfrutta appieno i vantaggi del tablet: la potenza, la grandezza dello schermo e la portabilità, rendendosi utile sia per i professionisti che anche (e soprattutto) per i semplici amatori che desiderano solamente divertirsi un pò. Il costo? Solo 3,99 euro!

Tutto ciò che ho detto finora, però, non può essere compreso appieno senza vedere il video di presentazione, che renderà le cose molto più chiare.

httpv://www.youtube.com/watch?v=pYDvnWRv7fY

Ti potrebbe Interessare

Continue Reading

More in Apple



News


Top News

To Top