Connect with us

YouTube pronta a lanciare 100 canali originali

Featured News

YouTube pronta a lanciare 100 canali originali

YouTube è la piattaforma streaming per eccellenza, che da anni si occupa della diffusione di contenuti video generati da terzi. Nell’ultimo periodo però, parallelamente alla diffusione, YouTube ha cominciato a produrre lei stessa contenuti originali, come ad esempio il Social Movie “Life in a Day”, prodotto da Ridley Scott e basato su video caricati da utenti da tutto il mondo.

La grandezza e l’influenza di YouTube nel mondo ha infatti spesso suggerito in molti a credere che prima o poi avrebbero cercato di entrare definitivamente in competizione con le tv tradizionali. Questa volta si fa sul serio: la celeberrima piattaforma video di Google, si appresta a lanciare un suo servizio televisivo, comprendente circa 100 canali, con molti contenuti originali di qualità, disponibili in tutto il mondo.

Non saranno canali in live streaming come quelli della tv tradizionale, ma complessivamente garantiranno circa 25 ore giornaliere di nuovi contenuti originali, portando la tv on demand a combattere effettivamente per certi aspetti con quella live. Parallelamente a questi nuovi canali di YouTube, Google ha anche annunciato una nuova versione di Google TV, che sicuramente cercherà di basare la propria fortuna su questi nuovi contenuti.

Con un investimento importante da parte dell’azienda di Mountain View, i partners per questi canali sono importanti, andando a coprire ogni genere di trasmissione, citandone alcuni:

  • Reuters, la celebre agenzia di stampa britannica;
  • DanceOn, che tratterà principalmente di danza, con la cantante Madonna che parteciperà alle trasmissioni;
  • The Comedy Shaq Network, canale in chiave comedy dell’ex campione della NBA Shaquille O’Neal;
  • The Wall Street Journal, televisione del celebre quotidiano della Grande Mela;
  • Machinima, che si occuperà essenzialmente di videogiochi.
Questi sono solo alcuni dei canali che verranno resi disponibili, di cui YouTube ha già stilato una lista completa. Il chiaro intento di Google è quello di fornire, parallelamente a ciò che è disponibile ora tramite gli utenti, contenuti di maggiore qualità, in modo da attirare maggiori proventi dalle inserzioni pubblicitarie, in quanto YouTube, nonostante le numerosissime visite da tutto il mondo, è parecchio esosa dal punto di vista dei server e della manutenzione.

Il primo di questi canali vedrà la luce già dal mese prossimo e gli altri seguiranno a ruota nel 2012, quando l’offerta sarà completa. Sarà questo un punto di partenza per la rivoluzione della televisione tradizionale o è solo uno sparo nel vuoto?

Source: ItalianSubs

Ti potrebbe Interessare

Continue Reading

More in Featured News



News


Top News

To Top