Connect with us

La storia di: Social Network

Featured News

La storia di: Social Network

Nel corso degli anni, il numero di persone che frequentano assiduamente Internet è aumentato vertiginosamente, tant’è che si sono formate autonomamente delle reti sociali, grazie ai forum o alle interazioni fra siti web. La socializzazione divenne quindi ben presto un bisogno importante anche nel mondo virtuale del web, che si tradusse nella creazione dei primi portali social network

I primissimi furono Friendster, portale di buon successo nei primi anni duemila e ora il principale social network in molti Paesi asiatici, e Linkedin, principale portale per le reti professionali. Il primo praticamente non arrivò mai in Italia, per la quale bisogna fare un discorso a parte rispetto agli altri Paesi occidentali, USA in primis.

Il primo vero social network di enorme successo è stato Myspace, creato nel 2003 e presto comprato da News Group di Rupert Murdoch, che si era arricchito per primo anche della presenza di personaggi famosi, attirando specialmente i musicisti. In Italia in realtà Myspace non ha fatto mai un vero e proprio boom, in quanto gli erano preferiti portali come Badoo e Netlog, che negli altri Paesi non hanno mai riscosso lo stesso successo.

Alla fine è arrivato il social network che ha messo d’accordo un pò tutti, prima nato per collegare le varie università americane, poi estesosi a tutti nel mondo: stiamo parlando di Facebook, che è ora l’assoluto dominatore della categoria, spazzando letteralmente via i predecessori, Myspace su tutti, che ha da poco ridotto il personale del 47% a causa della crisi. Una storia nella storia è proprio quella di Facebook, raccontata dal libro di Ben Mezrich “Miliardari per caso – L’invenzione di Facebook: una storia di soldi, sesso, genio e tradimento” e portata sul grande schermo da David Fincher con “The Social Network”, vincitore di tre premi Oscar.

Una scena del film

Il fatto che il numero di persone che sono iscritte a Facebook è talmente grande da essere superiore alla popolazione dell’India fa capire perfettamente la portata del fenomeno in questione: il successo di Facebook è tale da cambiare le abitudini di molte persone e da scatenare una grande discussione sulla privacy su Internet, gravemente messa a repentaglio da questo portale, dove le informazioni personali circolano in fretta e spesso senza il consenso di coloro che sono direttamente coinvolti.

Facebook ha definitivamente portato alla ribalta i social network, tant’è che negli ultimi anni ne stanno nascendo sempre di più, spesso molto particolari e differenti tra di loro. Sicuramente Twitter prima di tutti, che ha rivoluzionato il modo di comunicare nel web, Foursquare, che ha portato addirittura la condivisione del luogo in cui ci si trova e altri più o meno noti come Friendfeed, Dailybooth, Flickr, Miso e Last.fm. Inoltre, molti portali famosi hanno spesso introdotto alcune caratteristiche tipiche dei social network: si può fare l’esempio di Youtube o di Google, che ha lanciato il servizio +1 qualche giorno fa.

I social network stanno cambiando il nostro stile di vita e saranno sempre più radicati nella quotidianità, probabilmente modificando per sempre le relazioni sociali e l’interazione fra persone, se in bene o in meglio non si sa.

Leggi gli altri capitoli della rubrica, “La storia di”:

Ti potrebbe Interessare

Continue Reading

More in Featured News



News


Top News

To Top