Connect with us

Invisibilità per tutti con il Rochester Cloak

Featured News

Invisibilità per tutti con il Rochester Cloak

Scopriamo insieme come l’Università di Rochester ha reso possibile l’invisibilità.

Tutto è iniziato come un gioco da fare in famiglia, con i propri figli.

Il Professor John Howell si trovava in vacanza con la propria famiglia e per occupare il tempo e poter divertirsi con il proprio figlio quattordicienne decise di provare a sviluppare una sorta di “mantello per l’invisibilità” creato soltanto con l’uso di oggetti comuni.

The Rochester Cloak

Al ritorno dalle vacanze, considerando gli ottimi risultati ottenuti durante il suo primo esperimento, il Professore decise che il progetto poteva essere espanso e sviluppato in maniera più articolata.

Ponendosi alla guida di un team composto da membri dei dipartimenti dell’unità di fisica e di ottica provenienti dall’Università di Rochester il Professor Howell ha creato una lente capace di rendere invisibile ogni oggetto o persona posta sotto di essa.

Come avete potuto vedere nel video proposto i risultati sono veramente sorprendenti, e considerando che l’uso che si può fare del Rochester Cloak dipende dalle dimensioni della lente presto sarà possibile apprezzare nuovi sviluppi del progetto.

Per quanti sono interessati all’argomento, vi segnaliamo che il 16 settembre 2014 è stata resa pubblica la documentazione riguardante il Rochester Cloak.

All’interno potrete trovare tutte le informazioni che hanno reso possibile lo sviluppo della lente per l’invisibilità.

Il link di accesso alla documentazione è fornito dalla Cornell University Library.

 

Ti potrebbe Interessare

Continue Reading

More in Featured News



News


Top News

To Top