Connect with us

Mettere al sicuro le vostre connessioni Wi-Fi domestiche

Guide

Mettere al sicuro le vostre connessioni Wi-Fi domestiche

Ormai quasi tutti hanno a casa un router wireless, un dispositivo che permette di creare una rete senza fili domestica, utile per poter facilmente collegare laptop e altri dispositivi mobili facilmente ad Internet, evitando ingombranti e fastidiosi cavi. Ogni router ha una portata diversa, ma nella maggior parte dei casi il segnale non si ferma entro i confini della vostra casa o appartamento, risultando ricevibile anche all’esterno o negli appartamenti adiacenti.

Questa miniguida serve come un chiarimento su come proteggere al meglio la propria connessione Internet casalinga. Per i più può risultare banale, ma è davvero di grande utilità per molte persone.

Dal discorso scritto nell’incipit di questo articolo risulta evidente che, se non adeguatamente protetta, la nostra connessione potrebbe essere utilizzata anche da persone estranee, che di certo non pagano l’abbonamento Internet. Per questo motivo nella prima configurazione del vostro router vi viene chiesto se volete attuare una protezione per potervi accedere, che consiste in buona sostanza di una password d’accesso. Vi vengono proposti generalmente due protocolli per la protezione: WEP e WPA, ma uno non vale l’altro.

Il protocollo WEP è stato il primo ad affacciarsi nell’ambito della crittografia di dati, ma non è più sicuro: da anni ormai, è sufficiente utilizzare qualche software in grado di bypassarlo, persino per utenti non particolarmente esperti (Airsnort e Wepcrack sono solo due esempi di software che forzano questo tipo di crittografia).

Dunque WPA risulta essere, alla luce dei fatti, il protocollo più sicuro in circolazione (pur non essendo esente da falle, queste possono venir sfruttate solamente da utenti dotati di grande esperienza e bravura) e la sua sicurezza aumenta ancora se si dispone anche del protocollo WPA2, il suo successore.

La configurazione del router vi restituirà automaticamente una chiave d’accesso WPA costituita da caratteri alfanumerici (lettere e numeri) molto casuali e generalmente numerosi, il mio consiglio è di non cambiarla, anche se risulta difficile da imparare: una volta inserita nei vostri dispositivi per collegarvi al router, essi memorizzeranno la memorizzeranno automaticamente, senza bisogno di reinserirla ad ogni accesso; vi basterà dunque conservare la chiave scritta su un qualche foglio da custodire in casa!

Mi raccomando, navigate in sicurezza se non volete evitare brutte sorprese!

Continue Reading
Click to comment

More in Guide



News


Top News

To Top