Windows 10 – Il test di installazione di Geek



Dopo l’articolo di ieri torniamo a parlare di Windows 10 con le nostre Fast Review.

Il nostro team ieri ha provato ad effettuare l’aggiornamento di Windows 10 su un
desktop con installato il precedente windows 8.1 e fin dai primi momenti possiamo
tranquillamente affermare che è stato l’aggiornamento più fluido mai effettuato su
una macchina con Windows.

Le cose che ci hanno sorpreso maggiormente della fase di istallazione sono state due,
la facilità del download dei files di aggiornamento (attività sempre problematica nel
giorno di lancio di un nuovo sistema operativo) e la procedura di istallazione su
terze parti, grazie alla quale si potrà generare o un dvd (tramite file iso)o una flash
USB contenete Windows 10.

I passi successivi ci permettono di decidere che tipo di configurazione dare alla
nuova installazione grazie a tre opzioni.
Si potrà installare Windows 10 da zero (sacrificando files personali ed applicazioni esistenti),
installarlo conservando solo i files personali
o mantenendo le precedenti impostazioni, tutte le applicazioni compatibili e files personali.

t3468_-_Kopie-17916e6d270564a2

 

Una volta ultimate queste selezioni inizierà la procedura automatizzata di istallazioni e riavvii a cui siamo ormai abituati.
Come accennato in precedenza durante questa fase non abbiamo riscontrato problemi di
download dei files provenienti dai vari server Microsoft, ed in poco più di un’ora,
tempo più che altro legato alla nostra tipologia di connessione, siamo giunti alla
schermata di benvenuto.

Nei prossimi articoli vi guideremo attraverso la gestione delle varie impostazioni si sistema
oltre a darvi poi una complessiva valutazione sul nuovo Windows 10.
Rimanete sintonizzati su Geek!!