Un viaggio nei misteri italiani



La pellicola che vi presentiamo oggi è “Il mistero di Lovecraft – Road to L.”.

“Il mistero di Lovecraft – Road to L.” è un film del 2005 che, anche se sconosciuto ai più,
può essere considerato uno tra i migliori film horror italiani degli ultimi anni.
Ideato e realizzato nello stile docufiction reso noto al grande pubblico
ad inizio 2000 dal geniale “The Blair Witch Project” è in realtà più simile
come presupposti ed idee al “padre” di questo genere, l’italiano “Cannibal Holocaust”
di Ruggero Deodato.

La nostra storia parte grazie a due eventi,
il primo del 1997, la misteriosa scomparsa di Andrea Roberti, studente di tradizioni popolari che grazie ai suoi studi inizia ad indagare sui legami e similitudini presenti tra i racconti di Lovecraft
ed i racconti popolari tipici del delta del Po,
il secondo evento del 2002 in cui uno dei registi del documentario rinviene in una biblioteca di Montecatini quello che sembra un perduto manoscritto, un diario appartenuto allo stesso Lovecraft in cui sono raccolti i suoi appunti e le sue scoperte fatte proprio durante un suo viaggio in Italia nelle stesse zone studiate da Roberti ed in particolare riguardo molte delle leggende e racconti popolari locali denominati “Racconti del Filò”.

Non appena inizieranno le video indagini ai giovani registi sarà subito chiaro che si
staranno per avventurare in un vero viaggio verso le origini delle opere e degli incubi narrati da Lovecraft all’interno delle sue storie.

A questo punto lasciamo a voi il piacere di scoprire, uno dei migliori horror prodotti nella nostra penisola grazie al seguente link.