Un agente segreto a portata di click



La pellicola che vi presentiamo oggi è “Austin Powers il controspione”.

Il primo capitolo della trilogia dedicata al buffo agente segreto Austin Powers risale al 1997.

Nato dall’idea di Mike Mayers, protagonista della serie, di riprendere in chiave comica i classici stereotipi dei film di spionaggio anni ’60 le pellicole dedicate all’agente Powers sono una collezione di personaggi e gag divertentissimi.

B

Come è facile notare già dalle prime scene del film la principale ispirazione di Mayers
fu il James Bond targato Connery.
Alla fortunata serie dedicata all’agente 007 si ispirano molti dei personaggi principali dell’universo di Austin Powers,
il dottor Male è una divertentissima parodia dell’arcinemico Ernst Stavro Blofeld,
N°2 richiama il personaggio Emilio Largo di Thunderball operazione tuono così come
Frau Farbissina riprende i tratti di Rosa Klebb diabolica mente dietro gli eventi
narrati in Dala Russia con Amore.

Ma veniamo alla trama di “Austin Powers il controspione”.
Austin è una agente segreto al servizio del’impero britannico. Chiamato in missione per fermare i progetti del dottor Male, dopo varie peripezie non riesce a catturalo.

D

Il crudele dottore riesce a fuggire grazie ad una navetta spaziale ed una volta raggiunto lo spazio viene ibernato per poter riprendere i suoi piani di conquista non appena Austin,
unico in grado di ostacolare i suoi intenti di dominio planetario, sia passato a miglior vita.

Ad Austin verrò chiesto di fare lo stesso così da poter combattere nuovamente con il dott Male
nel caso in cui venga in futuro liberato dai membri della sua organizzazione.
Cosa che puntualmente accade, esattamente 30 anni dopo.
Una volta uscito dall’ibernazione Austin,ed i suoi ormoni, si trova negli anni ’90 a dover affrontare nuovamente la minaccia di dottor Male.

C

A questo punto lasciamo a voi il piacere di scoprire una delle commedie più divertenti degli anni ’90 grazie al seguente link.