La Apple riscopre le sue origini



Anche quest’edizione dell’evento di presentazione dei nuovi prodotti Apple è giunta al termine.
Scopriamo insieme quale percorso ha deciso di intraprendere la Apple dopo i risultati economici e
dell’ultimo quarto.

I primi commenti sui prodotti appena presentati dalla Apple hanno visto come tema conduttore
il ritorno sui propri passi della casa di Cupertino relativamente ad alcune scelte che il grande pubblico non aveva apprezzato, in particolar modo le dimensioni dei prodotti lanciati negli ultimi 18-24 mesi.

9.7inch-ipad-pro_18032016

Il primo “grande” intervento proposto dalla Apple ha visto un ridimensionamento dell’iPad Pro.
Sin dal suo lancio l’iPad Pro non era riuscito a convincere i fan della linea iPad a causa delle
sue dimensioni, ben 12,9 pollici, che lo rendevano più simile ad un Mac Book, anche come prezzo, che ad un iPad Air.
Il nuovo iPad Pro invece riprende interamente le linee dell’iPad Air 2 mantenendo comunque una
rilevante potenza d’hardware.

iphone-se-precios

Il secondo “ritorno” ha visto come protagonista l’iPhone.
Il precorso intrapreso dalla Apple con i vari modelli da 5,5 pollici, anche in questo caso, non ha mai convinto gli utenti, ed il noto “incidente” relativo all’involontaria “flessibilità” della struttura hardware sollevato da alcuni utenti non ha aiutato la diffusione di tale prodotto.
Con il nuovo iPhone SE torna disponibile la comoda e per molti definitiva dimensione da 4 pollici.
Considerando la potenza hardware ed il prezzo messo a disposizione dei fan, il nuovo iPhone
potrebbe far incrementare da solo l’indirizzo delle vendite proposto nel report economico dell’ultimo quarto.

Ultima nota in materia di prezzi vede l’Apple Watch tagliare il suo costo, affiancando l’ampliamento della disponibilità delle varianti di cinturino.