Il ritorno del Vinile



Con l’uscita dei dati di vendita dl primo semestre 2015 quello che sembrava un sospetto si
è rivelato un affascinante ritorno di fiamma.

Sono stati diffusi i risultati di vendita del primo semestre 2015 e con grande sorpresa, i primi mesi di quest’anno hanno visto un forte ritorno all’acquisto di musica in vinile.
Le vendite in tale formato hanno superato tutte le altre forme disponibili, compreso l’abbonamento in streaming per l’ascolto di musica online.

Ha destato particolare interesse l’ampio margine con cui il vinile ha superato la musica in streaming con ben sessanta milioni di dollari di introiti in più.
I motivi di tale eccellente risultato sono ormai chiari a tutti e trovano la principale ragione
tra il divario di cultura musicale tra i giovanissimi e gli adulti.
Se i giovani ancora apprezzano la musica “liquida e digitale” fruibile senza limiti e sopratutto
fruita senza una appropriata ricerca e studio di quanto si va ad ascoltare,
gli adulti preferiscono tornare ad un acquisto non solo più ragionato e fisico della musica,
ma sopratutto un acquisto che garantisce un ascolto qualitativamente più elevato e
avvolgente.

disco-vinilo-sonando_280965804

Sembra che il 2015 stia segnando un ritorno alla fruizione della musica più maturo e ricercato,
ma sopratutto un abbandono della cultura del “singolo brano”, con la possibilità di
ascoltare ed apprezzare un intero album con tutti i suoi contenuti e significati.