Il Brasile blocca WhatsApp



Durante le scorse ore la nota piattaforma dedicata alla messaggistica online è stata
bloccata attraverso un atto giudiziario della corte Brasiliana.
Scopriamo insieme cosa è successo.

A partire dalla mattina di ieri, mercoledì, le autorità giudiziarie Brasiliane hanno imposto il blocco e l’accesso alla nota piattaforma di messaggistica WhatsApp, attualmente di proprietà ed
in totale gestione di Facebook.
Tale decisione è stata presa dal giudice competente relativamente ad un’indagine su traffico
di sostanza stupefacenti avvenuta in Brasile.
Durante tale indagine sembrerebbe emersa la necessità di dover accedere ad alcuni messaggi
scambiati tramite la piattaforma di WathsApp ed il diniego da parte di Facebook alla diffusione di tali dati ha portato al blocco, attualmente per almeno 48 ore, della piattaforma.

terrr

Alla notizia di tale decisione Mark Zuckerberg ha rilasciato attraverso Facebook la seguente dichiarazione :
“Tonight, a Brazilian judge blocked WhatsApp for more than 100 million people who rely on it in her country.
We are working hard to get this block reversed. Until then, Facebook Messenger is still active and you can use it to communicate instead.
This is a sad day for Brazil. Until today, Brazil has been an ally in creating an open internet. Brazilians have always been among the most passionate in sharing their voice online.
I am stunned that our efforts to protect people’s data would result in such an extreme decision by a single judge to punish every person in Brazil who uses WhatsApp.
We hope the Brazilian courts quickly reverse course. If you’re Brazilian, please make your voice heard.”.

Non resta che attendere gli sviluppi della situazione per capire quale indirizzo prenderà il blocco della nota App.