GeoOrbital Wheel La citybike perfetta



Torniamo oggi a parlarvi di un nuovo progetto lanciato da Kickstarter per migliorare
la vita di quanti amano muoversi con la bici, in particolare in città.
Scopriamo insieme tutti i dettagli di questo interessante prodotto!

Il progetto che vi presentiamo oggi è un piccolo gioiello di tecnologia che può
realmente migliorare la vita di chi ne fa uso.
GeoOrbital nasce da un idea di un team di tre brillanti ingegneri,
che grazie algli spunti presi dalle ormai leggendarie moto presenti nei film
della serie TRON ed agli anni di esperienza maturati in aziende come SpaceX e la Ford
hanno reso possibile questa interessante intuizione.

tronlegacy

Il progetto di base consiste nel sostituire la ruota anteriore di una comune bici da città
con la ruota GeoOrbital, trasformando così il nostro mezzo in una bici elettrica.
Alimentata da una batteria al Li-ion consente di avere una autonomia di percorso
che può toccare fino ai 50km percorsi alla velocità massima di 20 chilometri orari.

13c5220c323f5bbf2b5e7577a1bad466_original

I modelli presentati nel video che vi presentiamo sono stati lanciati lo scorso mese,
e coprono due formati, 26inc o 700cc, entrambi facilmente installabili in meno di un minuto
sul proprio mezzo ciclabile rendendolo così pronto a percorrere le strade delle nostre città.

Dopo aver brillantemente risolto alcune importanti questioni come l’ottimizzazione del
posizionamento frontale della ruota e del sistema frenante della stessa il team di GeoOrbital
si è dedicato all’altrettanto fondamentale aspetto dell’autonomia della ruota e della
relativa fase di ricarica.

89131f6fd1811fedba7c051bd3dcef72_original

Dal punto di vista dell’autonomia la GeoOrbital consente un uso fino fino a tre ore
mentre la ricarica può essere effettuata non solo con un plug elettrico ma anche in fase di
uso dei pedali della bici, consentendo una perfetta alternanza tra l’uso classico del mezzo e l’uso “elettrificato”.
Ovviamente sarà possibile sostituire la batteria, consentendo agli utenti di avere sempre a portata una batteria di backup.

ggtredd

Ultimo punto di interesse è la solidità e durata della “gomma” di GeoOrbital,
ossia della parte che è costantemente a contatto con il manto stradale percorso.
Grazie all’uso della tecnologia “Solid Foam Tires” la piena utilizzabilità può raggiungere
le 10000 miglia e la stessa non è soggetta al rischio di forature.
Nel caso di un uso estensivo la stessa potrà essere comunque sostituita da un elemento di
backup veduto dallo stesso team attraverso il loro store.

A questo punto non resta che attendere la piena disponibilità dei nuovi modelli di GeoOrbital
per poter finalmente utilizzarle anche sulle strade.