[ESCLUSIVO] Tutti i dettagli del 3D Touch Apple!



L’ultimo keynote Apple si è concluso da pochi giorni lasciando dietro di se molte polemiche
e pochissime buone notizie per gli appassionati di prodotti di Cupertino.
L’aspetto più interessante,anche se non privo di ombre, delle varie proposte del keynote
è stato il lancio del sistema 3D Touch, evoluzione dell’interfaccia touch degli Apple Watch
e del nuovo trackpad del MacBook.
Al momento il sistema 3D Touch sarà disponibile esclusivamente sui nuovi devices
iPhone 6s e iPhone 6s Plus creando l’ennesimo divario non solo tra gli utilizzatori dei precedenti modelli di iPhones ma anche tra gli utilizzatori di iPad, compreso il nuovissimo iPad Pro.
Vediamo in dettaglio le caratteristiche hardware del nuovo sistema e le funzionalità a cui
che consentirà di accedere.

Dal punto di vista Hardwere il cuore del nuovo sistema 3D Touch sarà il “Taptic Engine”
grazie al quale sarà possibile ottenere risposte tattili e vibrazioni attraverso lo schermo
del nostro iPhone in base alle azioni che andremo ad intraprendere.

Le opzioni e funzionalità che il nuovo hardware metterà a disposizione sono prevalentemente due,
il “Peek and Pop” ed il “Quick Actions”.
Con il “Peek and Pop” l’utente potrà gestire l’anteprima di ogni tipo di link e collegamento senza necessariamente doverlo aprire nel browser o nelle app di riferimento.
L’utilizzo più esteso della funzione “Peek and Pop” verrà fornito dalla email e dai messaggi,
mentre l’interazioni con le applicazioni possono essere esemplificate con l’opportunità di
avere una preview della mappa di un indirizzo o un dato geografico inviato sempre a mezzo
email e dai messaggo.

3050916-slide-s-6-apple-introduces-the-new-iphone-6s-and-iphone-6s-plus

La funzione “Quick Actions” sarà maggiormente legata alle App e renderà possibile l’accesso
alle azioni maggiormente utilizzate grazie ad un solo tocco.
Attualmente il modo per esemplificare la nuova funzione è quello del classico
“tasto destro” del mouse grazie al quale si potrà accedere alle varie opzioni dell’App
senza necessariamente doverla attivare.

Al momento non molte altre informazioni sono state diffuse dalla Apple, non resta quindi che attendere l’uscita del nuovo iPhone per scoprire tutte le possibilità del nuovo device.