Electric Dreams – una moderna relazione a tre.



La pellicola che vi presentiamo oggi è “Electric Dreams”.

La pellicola che vi presentiamo oggi è Electric Dreams del 1984.
Il 1984 è stato un anno segnato da numerosi eventi nel campo dell’informatica,
tra cui il lancio del Macintosh da parte della Apple, ed in quei primi anni del decennio
sempre più persone erano interessate alla tecnologia.

Partendo da tale interesse l’autore del film Rusty Lemorande ed il regista Steve Barron
riuscirono a destare l’interesse della Virgin Films verso la pellicola e grazie all’intervento della casa di produzione di Branson fu possibile realizzare non solo il film ma anche l’ottima
colonna sonora che univa importanti nomi come quelli di Giorgio Moroder, dei Culture Beat e dei Heaven 17.

Con alla regia Barron, che poco dopo otterrà un enorme successo professionale
grazie alla regia dell’innovativo e pluripremiato video Take on Me degli esordienti A-ha,
il film sarà caratterizzato da una brillante velocità tipica dei videoclip dell’epoca
ma anche da una piacevole venatura romantica.

Electric Dreams ci racconta le avventure di Miles un disorganizzato architetto che per
cercare di portare ordine nelle sue giornate oltre che nel suo lavoro si fa convincere ad
acquistare un computer di ultima generazione.
A causa di un piccolo incidente domestico il computer verrà a contatto con dello champagne
ed invece di rompersi acquisterà magicamente vita.
Presto il computer autonominatosi Edgar inizierà ad interagire con la vicina di casa Madeline
amore segreto del giovane Miles.
Da questi presupposti nasce una divertente commedia romantica a tre in cui Edgar
rivestirà il ruolo di divertente disturbatore.

Lasciamo a voi il piacere di riscoprire questa pellicola cult grazie al nuovo servizio
Movie proposto dalla piattaforma Coolstreaming al seguente link.