Connect with us

[UPDATE] Dopo Megaupload e Megavideo, chiudono anche FileSonic e FileServe

Featured News

[UPDATE] Dopo Megaupload e Megavideo, chiudono anche FileSonic e FileServe

Continua la persecuzione contro i siti di file hosting: dopo Megaupload, ora è il turno di FileSonic, altro famosissimo servizio di questo genere. Il portale in questione in realtà è ancora raggiungibile, ma con una pesante limitazione: la condivisione di file fra più persone è disabilitata, consentendo solamente il download di file caricati da sè stessi.

Praticamente FileSonic si trasforma in un servizio cloud hosting come Dropbox, venendo meno alla sua tradizionale impostazione e impedendo il fluire dei file coperti da diritto d’autore presenti (a migliaia se non di più). Pare inoltre che molti account appartenenti a “uploaders” piuttosto recidivi nel condividere materiale coperto da copyright siano stati completamente eliminati. Infine non verrà più erogato nessun pagamento agli utenti, che venivano retribuiti in base al traffico che generavano i file da loro caricati.

Al momento non è chiaro chi o cosa sia intervenuto per costringere lo staff di FileSonic a adottare la scelta di eliminare completamente la condivisione dei file, ma è probabile che questa sia una operazione strettamente correlata con quella di Megaupload.

Dopo Megaupload, un’altra grandissima mazzata al mondo del file sharing, in quella che sembra una vera e propria caccia alle streghe: nessun altro sito ora si può più sentire al sicuro, la sensazione è che molti altri presto verranno colpiti.

UPDATE 23/01

Dopo FileSonic, anche FileServe segue lo stesso destino: da questo momento in avanti si possono scaricare solamente i file caricati da sè stessi. Fuori un altro.

Continue Reading
1 Comment

More in Featured News



News


Top News

To Top