Blackberry esce da mercato degli smartphone



Il momento che i fedeli clienti di BlackBerry hanno temuto negli ultimi anni è arrivato.
A seguito dei risultati del secondo trimestre 2016 i vertici dell’azienda hanno comunicato
la volontà di uscire dal mercato produttivo degli smartphones.
Scopriamo insieme tutti i dettagli di questa notizia.

La nota azienda canadese pioniera degli smartphone ben prima dell’avvento della Apple
negli ultimi anni ha sofferto molto per rimanere all’interno del mercato.
Le prime importanti decisioni “di sopravvivenza” risalgono al periodo successivo al lancio del
Blackberry Os10.
Successivamente a quell’evento, databile al febbraio di quest’anno, l’azienda decise di abbandonare lo storico Os interno e di adottare Android come sistema operative principale pur continuando ad “accompagnare” gli utenti che utilizzavano Os10.

maxresdefault

Sfortunatamente però le ingenti perdite registrate tra il giugno e l’agosto di quest’anno, pari a 372 MD a fronte di un fatturato di soli 334 MD, hanno reso necessario un drastico intervento,
ossia la decisione di interrompere tutta la produzione di hardware interno.
Tale mossa sarà accompagnata dalla totale dedizione alla realizzazione di software e servizi
mentre l’intero agglomerato hardware sarà gestito da aziende esterne in Joint Venture
con la casa Canadese.

original

Secondo quanto diffuso dal vertice aziendale per poter rimanere in maniera proficua all’interno del mercato Blackberry dovrebbe riuscire a vendere non meno di 5 milioni di unità l’anno,
valore estremamente lontano dai risultati attuali in quanto il trimestre analizzato ha evidenziato una copertura del mercato dello 0,1% pari a 400000 unità vendute.
Non resta che attendere i risultati di tale decisione per poter vedere come la storica Blackberry proseguirà ad affrontare il futuro del mercato degli smartphones.