Attraversiamo il varco con “The Discovery – La Scoperta”



Oggi vogliamo presentarvi un nuovo lungometraggio interamente realizzato da Netflix,
che a pieno titolo può rientrare nel nuovo filone “misterioso” inaugurato da Stranger Things
e da The OA.
Andiamo a conoscere “The Discovery – La Scoperta”.

Anche dopo aver visionato una sola volta il teaser di “The Discovery – La Scoperta” e senza aver approfondito la sua trama ci rendiamo conto che quanto proposto dal regista Charlie McDowell potrebbe tranquillamente essere un punto di vista differente, o una narrazione contemporanea, di quanto viene descritto in The OA.

Per non fornire troppi dettagli e rovinare la visione del film accenneremo solo brevemente
alla trama di “The Discovery – La Scoperta”.
Il film inizia la sua narrazione a sei mesi da una scoperta che ha alterato per sempre il destino dell’intera umanità.
I Dott. Thomas Harber, interpretato da un incredibile Robert Redford, è stato in grado di provare scientificamente e senza alcun dubbio che una volta deceduti la vita prosegue in un “aldilà”.
A causa di questa notizia, durante i primi sei mesi dalla sua diffusione, più di un milione di persone hanno deciso di togliersi la vita per raggiungere l’ “aldilà” promesso e due anni dopo
il conto ha superato i quattro milioni.
In questo scenario si muovono i due protagonisti del film Will, interpretato da Jason Segel, e
Isla, interpretata da Rooney Mara.

A questo punto non resta che attendere il 31 Marzo per poter finalmente assistere al lancio ufficiale di “The Discovery – La Scoperta” all’interno dell’offerta cinematografica di Netflix.



-->