Recensione Assassin’s Creed Unity – Geek Tv



 

Inauguriamo oggi, con la recensione di Assassin’s Creed Unity, la nuova sezione di Geek dedicata ai videogiochi, Geek Review.

Il nostro intento sarà di fornirvi le informazioni più importanti riguardo ai nuovi titoli in uscita, senza riempirvi di informazioni, pareri e storielle varie a cura dei recensori.

Per noi sarà importante darvi solo le giuste “dritte” e poi lasciare a voi tutto il tempo di provare i vari titoli, non solo farvene leggerne delle storie.

Ma veniamo ad Assassin’s Creed Unity.

 

Data di Pubblicazione :

13 novembre 2014

 

Versione :

Xbox One

 

Trama :

Come nei precedenti capitoli, anche se in maniera meno netta, avremo lo sviluppo due storylines una ambientata nel 1789 all’alba della rivoluzione Francese, periodo in cui si muoverà Arno Dorian, il quale unitosi alla setta degli Assassini, grazie alle sue capacità impedirà l’ascesa al potere dei Templari a seguito dei capovolgimenti portati dalla rivoluzione.

La storyline ambientata nel presente è quella meno sviluppata mostrando semplicemente come gli Assasini contatteranno il giocatore per accedere alle memorie di Arno.

 

Gameplay :

Assassin’s Creed Unity possiamo considerarlo come il più grande, a livello di contenuti, capitolo della saga.

La definizione con cui è stata ricostruita Parigi è sorprendente e le possibilità di interazione con i cittadini che affollano le strade è molto interessante, in particolare se si vorrà considerare i parigini come uno strumento per nascondersi.

Dal punto di vista delle meccaniche di combattimento i giocatori più smaliziati potranno trovare dei limiti non differenti da quelli presenti nei precedenti capitoli.

Questo aspetto non riduce molto la fruibilità dell’esperienza di gioco anche considerando il fatto che, in fondo, saremo distratti dalla qualità di quanto ci circonda. Il punto più interessante, e rivoluzionario per la serie se vogliamo, è l’introduzione della modalità co-op. In questa versione di Assassin’s Creed potremo effettivamente cooperare con altri giocatori, non solo averli come avversari.

 

Giudizio Complessivo :

Un buon titolo per gli amanti della serie e la perfetta introduzione per chi non ha mai provato ad entrare nei panni dei componenti della setta.

 

Voto :

Nove